BlackBerry Priv

Dopo le voci di corridoio degli ultimi mesi arriva la conferma: lo smartphone Android prodotto da BlackBerry si farà. E’ stata la stessa azienda canadese ad averlo annunciato lo scorso weekend, durante la conferenza per il rilascio di dati finanziari del trimestre. Il dispositivo di chiamerà Priv (Privilege Privacy) ed il suo arrivo è previsto entro la fine dell’anno. Il tentativo di rilanciarsi sul mercato si realizza in collaborazione con Google, con un progetto che punta ad unire, per l’appunto, il prestigio alla sicurezza dei dati.

E’ il CEO di BlackBerry a confermare la volontà dell’azienda di tornare a guadagnare almeno parte delle quote di mercato perse, guardando con particolare attenzione ad un pubblico aziendale. John Chen afferma che lo smartphone offrirà la miglior sicurezza possibile con Android for Work su piattaforma BES12. Al momento le informazioni su Priv sono piuttosto scarse ed i canadesi ci fanno sapere che solo in un secondo momento diffonderanno i dettagli tecnici. Per il momento sappiamo che il BlackBerry Priv dovrebbe avere uno schermo Quad HD da 5,4 pollici ed integrare un processore Snapodragon 808, 3Gb di RAM e 32Gb di storage, una fotocamera da 16 Megapixel con stabilizzatore ottico ed una frontale da 5 Megapixel, resta, inoltre, la storica tastiera ‘fisica’, marchio di fabbrica dell’azienda canadese.

Il CEO in persona ha già mostrato dal vivo un'unità funzionante di Priv in un particolarissimo hands-on durato pochi secondi. John Chen si è mostrato alquanto impreparato ad affrontare un video d'anteprima dello smartphone, e dopo qualche tentativo di interagire con la nuova interfaccia basata su Android si arrende cercando di soffermarsi sulle novità hardware.

Guarda il video Restiamo in attesa di informazioni più dettagliate.